EVGENIJ ONEGIN
Teatro scuola sabato 16 dicembre 2017 ore 10:00 info
Lirica domenica 17 dicembre 2017 ore 16:00

EVGENIJ ONEGIN

scene liriche in tre atti e sette quadri su libretto di Pëtr Il’ič Čajkovskij e Konstantin Šilovskij
dal romanzo omonimo di Aleksandr Puškin
musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij
direttore Fabrizio Maria Carminati
regia Vera Petrova
maestro del Coro Francesca Tosi
allestimento Teatro dell’Opera di Stato di Sofia
Orchestra, Coro e Tecnici della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste
PRODUZIONE: FONDAZIONE TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI DI TRIESTE

In lingua originale con sopratitoli in italiano e inglese
Consigliato alle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado

Evgenij Onegin Câtâlin Ţoropoc  Filipp’evna Aleksandrina Marinova

Tat’jana

Valentina Mastrangelo
  Stoyanova-Andreeva

Vladimir Lenskij

Motoharu Takei

Triquet

Dmytro Kyforuk

Ol’ga

Anastasia Boldyreva

Zaretskij

Alexey Zhmudenko

Il principe Gremin

Vladimir Sazdovski

Un capitano delle guardie

Fumiyuki Kato

Larina

Giovanna Lanza
   
Per la prima volta in scena al Teatro Nuovo, l’opera russa fra le più celebri e rappresentate al mondo. «Voglio un dramma interiore forte, basato su situazioni e conflitti che ho provato e visto, che mi tocchino sul vivo», scriveva nel 1877 Čajkovskij a proposito del suo nuovo lavoro appena abbozzato, per il quale si era ispirato all’omonimo romanzo di Aleksandr Puškin. E vivo, vivissimo è senza dubbio anche il suo Evgenij Onegin, composizione romantica nel senso più profondo del termine perché storia di forti contrasti, d’amore e disillusione, passione e dolore. Un’opera che coinvolse profondamente il compositore che concludeva: «Se è mai stata composta una musica con passione sincera, con amore per la storia e i personaggi, quella è la musica per l’Onegin. Tremavo e mi scioglievo in un indicibile piacere mentre la scrivevo». Dal suo debutto a Mosca il 29 marzo 1879, Evgenij Onegin ha solcato i secoli confermandosi capolavoro senza tempo e così giunge a noi, che potremo ammirarlo nell’allestimento dell’Opera di Stato di Sofia con la sapiente regia di Vera Petrova.

Atto I: Nella casa di campagna in cui vive la vedova Larina, con le due figlie Ol’ga e Tat’jana, giunge Vladimir Lenskij, fidanzato di Ol’ga. Lenskij ha portato con sé, dalla città, un amico, Evgenij Onegin. Tat’jana si innamora perdutamente di quel giovane dall’aria così distinta.
In camera sua Tat’jana confessa alla nutrice Filipp’evna di essersi innamorata di Onegin. Durante la notte Tat’jana scrive una appassionata lettera a Evgenij e all’alba la affida alla nutrice perché la consegni al giovane. In giardino, mentre le contadine raccolgono le bacche, Tat’jana attende con ansia Onegin: egli arriva e freddamente le dice di non pensare affatto al matrimonio e di non volerla illudere sui suoi sentimenti per lei.

Atto II: Durante un ballo a casa della vedova Larina, Onegin, annoiato, si diverte a corteggiare Ol’ga, anche per fugare le voci di un suo possibile fidanzamento con Tat’jana. Lenskij è gelosissimo e, al culmine dell’ira, sfida a duello Onegin.
È l’alba, Lenskij giunge per primo al luogo dove dovrà svolgersi il duello assieme al suo padrino Zarezkij. Arriva anche Onegin e i due giovani sarebbero pronti a riconciliarsi, ma le regole d’onore non lo permettono e il duello ha inizio: con il primo proiettile Evgenij uccide Lenskij.

Atto III: Sono passati sei anni dalla morte di Lenskij, Onegin ha continuato a viaggiare, ad annoiarsi, a provare rimorso per quanto è accaduto. A una festa, nel palazzo del principe Gremin a Pietroburgo ritrova Tat’jana, ora moglie del principe. Evgenij si accorge di amare la donna che un tempo aveva respinto.
Nel suo salotto Tat’jana, sconvolta dall’incontro, legge la lettera che Onegin le ha inviato. Giunge Onegin che dichiara di amarla. Tat’jana gli confida di amarlo ancora ma è troppo tardi: ha giurato fedeltà a un altro uomo e non lo tradirà. Tat’jana si allontana e Onegin rimane solo, disperato.

Prosegue la collaborazione tra Biblioteca Civica Joppi – Sezione Musica e Teatro Nuovo Giovanni da Udine

BIGLIETTI LIRICA

Intero Ridotto Giovani
Platea € 65,00 € 59,00 € 31,00
Prima galleria € 58,00 € 52,00 € 28,00
Seconda galleria € 50,00 € 45,00 € 26,00
Terza galleria € 40,00 € 36,00 € 23,00
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto