immagine Sabato 14 aprile tutti a bordo del “Virginian”: torna in scena Novecento, il monologo cult di Alessandro Baricco con Eugenio Allegri.

Sabato 14 aprile tutti a bordo del “Virginian”: torna in scena Novecento, il monologo cult di Alessandro Baricco con Eugenio Allegri.

Appuntamento con uno spettacolo diventato leggenda sabato 14 aprile al Teatro Nuovo Giovanni da Udine: alle 20.45 andrà infatti in scena in un nuovo allestimento Novecento, il monologo cult scritto da Alessandro Baricco con protagonista Eugenio Allegri e la regia di Gabriele Vacis.

Dal debutto, avvenuto 24 anni fa al festival Asti Teatro, lo spettacolo ha compiuto una lunga e fortunatissima strada fatta di sette anni di tournée (dal 1995 al 2002) e oltre trecento repliche in Italia e in Europa, conquistando circa centoventimila spettatori L’autore, nella prefazione del libro pubblicato pochi mesi dopo la prima teatrale, dichiarava di averlo scritto «per un attore, Eugenio Allegri e un regista, Gabriele Vacis». Nel frattempo il libro, tradotto e venduto in tutto il mondo, si avviava al traguardo del milione di copie e Giuseppe Tornatore nel 1998 ne traeva la versione cinematografica realizzando La leggenda del pianista sull’oceano. La vicenda ci porta negli anni a cavallo delle due guerre mondiali: abbandonato sulla nave dai genitori e ritrovato sopra un pianoforte da un marinaio, Novecento trascorre tutta la sua esistenza a bordo del Virginian, senza trovare mai il coraggio di scendere a terra. Impara a suonare il pianoforte e vive di musica e dei racconti dei passeggeri. Sul grande transatlantico, Novecento riesce a cogliere l’anima del mondo. E la traduce in grande musica jazz.

In questo nuovo allestimento, Eugenio Allegri riparte dal monologo di Baricco per presentare una lettura di Novecento che non è più soltanto quella del libro ma è anche una traversata nella storia dello spettacolo e nell’ interpretazione di un attore che, con i suoi gesti e le sue parole, tanto ha affascinato pubblico e critica. Esattamente come Novecento gira il mondo senza scendere mai da una nave, noi viaggeremo nuovamente con lui nel tempo e nello spazio, a bordo di un mondo scomparso, intriso di splendida musica e travolgente poesia.

Sulla base dello spettacolo di Gabriele Vacis, Lucio Diana e Roberto Tarasco. Scenofonia di Roberto Tarasco, costumi di Elena Gaudio, luci di Cristian Zucaro, suono di Alessandro Bigatti.

Biglietti: interi da 10 a 25 euro, ridotti G Teatrocard da 13 a 22 euro. Giovani da 8 a 13 euro.

Biglietteria del Teatro aperta dalle 16.00 alle 19.00 (chiuso la domenica, il lunedì e i giorni festivi). L’acquisto dei biglietti è possibile anche al temporary ticket store del teatro alla Libreria Feltrinelli di via Canciani a Udine (tutti i mercoledì, orario 10.00-13.00 e 13.30-18.00), online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it e nei punti vivaticket. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it.

 

 

mercoledì 11 aprile 2018
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto