immagine Prosa, operetta, musica classica: l’11 gennaio via alle nuove prevendite

Prosa, operetta, musica classica: l’11 gennaio via alle nuove prevendite

Prenderanno il via martedì 11 gennaio le prevendite per dieci nuovi appuntamenti della 25ma stagione. Dai concerti ai grandi classici della drammaturgia moderna, dagli spettacoli per tutta la famiglia fino all’operetta, il Teatro offrirà come di consueto al suo pubblico un’ampia scelta dei migliori appuntamenti attesi a livello nazionale e internazionale.

Apre la serie, per la prosa, Manola (4 – 6 marzo), nuova commedia di Margaret Mazzantini fresca di debutto e affidata a due interpreti brillanti e sensibili della scena italiana come Nancy Brilli e Chiara Noschese. La regia dello spettacolo è di Leo Muscato, maestro nelle atmosfere comiche ma anche attento creatore di una suspense al limite del thriller psicologico. Un grande classico pirandelliano, Enrico IV (15 – 17 marzo) diretto da Luca De Fusco, segnerà invece il ritorno di Eros Pagni sul nostro palcoscenico in una interpretazione che si annuncia memorabile nella sua pur già straordinaria carriera. Accoppiata attoriale nuova ed esplosiva è poi quella che vedrà impegnati Massimo Dapporto e Antonello Fassari, l’uno nei panni di un nobiluomo ricco ed elegante, l’altro in quelli di un rozzo proletario, sospettati di un efferato omicidio ne Il delitto di via dell’Orsina (22-24 marzo) di Eugène Labiche. La pièce approda in Italia con Andrée Ruth Shammah che ne firma, mescolando comicità e riflessione, adattamento e regia.

Tre gli appuntamenti della rassegna TEMPI UNICI per i quali si potranno acquistare i biglietti: Dentro. Una storia vera, se volete (26 marzo) di Giuliana Musso, che condivide lo spazio scenico con Maria Ariis. Frutto di grande impegno morale, il lavoro nasce dall’incontro con una donna e con la sua storia indicibile di violenza domestica. È invece nel segno della musica José Bragato, L’impronta friulana nella storia del tango (9 marzo). Presentato al Giovanni da Udine sotto forma di studio nell’estate 2020, lo spettacolo nato da un’idea di Andrea Boscutti traccia la biografia del grande violoncellista di origini udinesi e della sua vicenda umana e artistica dal Friuli all’Argentina. I testi sono di Paolo Coretti, in scena con Giuliano Bonanni.

Atteso ritorno è quello di Federico Buffa: il noto storyteller italiano che ci ha appassionato con i suoi memorabili racconti di sport, musica e sfide impossibili affronta questa volta la nascita di un mito cinematografico ne L’Odissea di Kubrick (1° aprile).

Immancabile anche l’operetta con un grande classico, La vedova allegra (10 marzo) della sempre applaudita Compagnia Abbati con orchestra in buca, mentre per Teatro Insieme, domenica 20 marzo in orario pomeridiano, ritroveremo Familie Flöz e il suo poetico universo. Compagnia che tanti successi ha riscosso in tutto il mondo, con le sue grandi maschere parlanti e senza dire una parola, sarà protagonista di Teatro Delusio.

 

Per quanto concerne la musica, prevendite aperte per il debutto di Pygmalion, la “creatura” dell’eclettico Raphaël Pichon con un programma tutto dedicato a Mozart (18 marzo) e per il graditissimo ritorno di uno dei migliori complessi sinfonici giovanili internazionali, l’European Union Youth Orchestra (31 marzo). Creata da Claudio Abbado, l’EUYO rappresenta, per generazioni di eccellenti musicisti, un ponte illuminato verso il mondo musicale professionistico. Il podio sarà di Iván Fischer, grande interprete di Béla Bartók cui sarà dedicato parte del programma, mentre solista del Concerto per violino e orchestra op 47 di Sibelius sarà la finlandese Kreeta-Julia Heikkilä, conosciuta e apprezzata per il suo stile dinamico e sensibile.

 

Biglietteria

Gli sportelli di via Trento saranno aperti dal martedì al sabato (escluso festivi) dalle 16.00 alle 19.00. L’11 gennaio, primo giorno di prevendita, la biglietteria sarà aperta anche dalle ore 9.30 alle 12.30. Gli acquisti come di consueto potranno essere gestiti anche online sul sito www.teatroudine.it o www.vivaticket.it.

 

Accesso in sala

Nel rispetto delle più recenti disposizioni, per l’accesso in sala rimangono obbligatori il green pass rafforzato, l’utilizzo della mascherina ffp2, il rilevamento della temperatura corporea tramite termoscanner all’ingresso e il distanziamento fra le persone di almeno 1 metro.

Ricordiamo che tutti gli spazi del Teatro sono igienizzati e sanificati nel pieno rispetto delle linee guida della Normativa vigente anti Covid-19.  Un impianto di nuova generazione preleva continuamente aria dall’esterno garantendone il ricambio completo in sala ogni 15 minuti. Il flusso verticale dell’aria dalla base di ogni poltrona verso il soffitto impedisce ad ogni spettatore di entrare in contatto con l’aria respirata dal proprio vicino. L’efficacia contro SARS-COV-2 della tecnologia utilizzata è stata certificata dall’Ospedale Sacco di Milano.

 

lunedì 10 gennaio 2022
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto