immagine Impazza il Carnevale, è tempo di Operetta: Il Pipistrello di Johann Strauss colora il palcoscenico del Giovanni da Udine

Impazza il Carnevale, è tempo di Operetta: Il Pipistrello di Johann Strauss colora il palcoscenico del Giovanni da Udine

Appuntamento martedì 18 febbraio 2020 alle 20.45 con la Compagnia Abbati e l’Orchestra Città di Ferrara 

Un grande classico del genere sempre applauditissimo, presentato in un nuovo allestimento inaspettatamente attuale, cui l’Orchestra della Città di Ferrara dona particolare brio ed eleganza

Udine – Il vivace intreccio della commedia degli equivoci, le irresistibili danze, le meravigliose musiche di Johann Strauss: nessun periodo è migliore del Carnevale per portare in scena Il Pipistrello, operetta fra le più celebri e rappresentate al mondo. Ritorna quindi sul palcoscenico del Teatro Nuovo Giovanni da Udine martedì 18 febbraio 2020 con inizio alle 20.45 questo grande classico nel nuovo, smagliante allestimento della sempre applauditissima Compagnia Abbati, accompagnata dall’Orchestra Città di Ferrara e dal Corpo di ballo il Balletto di Parma.

Nel Pipistrello ieri e oggi si fondono alla perfezione. Com’è noto, tutta la vicenda ruota attorno ad un sontuoso ballo in maschera dove apparenza e realtà si confondono e dove tutti celano la propria vera identità fino all’epilogo, allietato da un immancabile brindisi. Mettendo in scena nel 1874 ambienti e personaggi contemporanei, Johann Strauss violava una delle più solide convenzioni del costume musicale e creava un’operetta moderna fin nel profondo. Una modernità, quella del capolavoro straussiano, che trova nuovo vigore in questo Pipistrello inaspettatamente attuale che piacerà davvero a tutti, firmato dalla Compagnia Corrado Abbati applaudita ospite sul palcoscenico del Giovanni da Udine in diverse fortunate occasioni.

Sul palcoscenico, ad interpretare i ruoli brillanti di questa straordinaria operetta, troveremo Antonella Degasperi, Fabrizio Macciantelli, Giovanna Iacobellis, Davide Zaccherini, Mariska Bordoni, Lorenzo Frola, Federico Bonghi, Cristina Calisi, Lorenzo Marchi, Alessandro Zanni e il corpo di ballo de il Balletto di Parma. Direzione musicale di Marco Fiorini, allestimento scenico di InScena Art Design, coreografie di Francesco Frola, adattamento e regia di Corrado Abbati. Produzione Compagnia Corrado Abbati in coproduzione con Fondazione Teatro A. Ponchielli di Cremona.

La storia della Compagnia Corrado Abbati si snoda lungo più di venticinque anni di attività durante i quali ha realizzato oltre una cinquantina di allestimenti. Il suo repertorio spazia dai titoli più noti e “popolari” -  come La vedova allegra di Franz Lehár su libretto di Victor Léon e Leo Stein, il Pipistrello di Johanna Strauss su libretto di Carl Haffner e Richard Genée, Cin-ci-là e Il paese dei campanelli della coppia artistica Carlo Lombardo/Virgilio Ranzato - alle operette meno famose ma sempre ricche di fascino come Al Cavallino Bianco di Ralph Benatzky su libretto di Hans Müller-Einigen e Erik Charel, fino alle commedie musicali: per citarne alcune Tea for Two di Vincent Youmans, My Fair Lady di Frederick Loewe, Hello, Dolly! di Jerry Herman, Can Can di Cole Porter, Bulli e Pupe di Frank Loesser, Singin’ in the rain di Nacio Herb Brown, La Principessa Sissi con le musiche originali di Alessandro Nidi, dedicato alla figura dell’amatissima Elisabetta di Baviera. Dalla grande tradizione musicale viennese alla “piccola lirica” italiana, la Compagnia Abbati continua a distinguersi per la varietà e le qualità degli allestimenti, svolgendo con entusiasmo un ruolo primario e fondamentale per la crescita e l’affermazione del teatro d’operetta in Italia. Ospite più volte del nostro Teatro, la Compagnia ha calcato per l’ultima volta il nostro palcoscenico nel febbraio 2019 con Scugnizza di Carlo Lombardo su musica di Mario Costa.

L’Orchestra Città di Ferrara nasce nel 1992 con il sostegno di Claudio Abbado attraverso un innovativo progetto di collaborazione con i musicisti della Chamber Orchestra of Europe, creando le basi per una stretta collaborazione con il Teatro Comunale di Ferrara. Il suo repertorio spazia dagli autori del Romanticismo mitteleuropeo al Settecento, dal Barocco al Classicismo viennese. Le più significative e caratterizzanti esplorazioni hanno tuttavia riguardato il repertorio del Novecento: non soltanto i classici (Stravinskij, Hindemith, Bartòk, De Falla, Schönberg, Prokof'ev, Ravel, Copland, Janacek, Barber, Weill, Rota, Respighi), ma soprattutto i contemporanei come Berio, Sciarrino, Corghi, Battistelli.  Varia e articolata l’esperienza nell’opera con un vasto repertorio che annovera i più importanti titoli della tradizione italiana, da Rossini a Verdi, Bellini, Donizetti, Mascagni, Puccini. Da oltre un decennio l’Orchestra ha avviato, con il patrocinio del Comune di Ferrara e della Regione Emilia Romagna, il progetto “Orchestra Città di Ferrara – veicolo di cultura tra città e territorio” producendo sino ad oggi più di 200 appuntamenti concertistici. Ha inciso per Polygram, Auvidis, Denon-Columbia, Tactus.

Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 19.00. Biglietti acquistabili anche nei punti vivaticket e online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it,. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it.

 

 

TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

martedì 18 febbraio 2020 - ore 20.45

IL PIPISTRELLO

operetta di Johann Strauss

libretto di Carl Haffner e Richard Genée

adattamento e regia di Corrado Abbati

con Antonella Degasperi, Fabrizio Macciantelli, Giovanna Iacobellis, Davide Zaccherini, Mariska Bordoni, Lorenzo Frola, Federico Bonghi, Cristina Calisi, Lorenzo Marchi, Alessandro Zanni

corpo di ballo il Balletto di Parma

allestimento scenico InScena Art Design

coreografie Francesco Frola

direzione musicale Marco Fiorini

adattamento e regia Corrado Abbati

produzione Compagnia Corrado Abbati in coproduzione con Fondazione Teatro A. Ponchielli - Cremona

 

lunedì 17 febbraio 2020
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto