immagine Alexander Lonquich,  inaugurerà all'Università di Udine il nuovo ciclo di conferenze-concerto dell'Accademia di studi pianistici “A.Ricci” di Udine.

Alexander Lonquich, inaugurerà all'Università di Udine il nuovo ciclo di conferenze-concerto dell'Accademia di studi pianistici “A.Ricci” di Udine.

Sabato 27 ottobre, alle ore 17.30, a Palazzo Antonini, sede dell'Università di Udine che ospita e sostiene le attività della Ricci insieme con la Regione e la Fondazione Friuli, il grande pianista illustrerà ed eseguirà la magnifica Sonata in si bemolle maggiore D 960 di Franz Schubert, capolavoro assoluto del compositore austriaco.

Nato a Trier, in Germania, Alexander Lonquich ha vinto il Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert e da allora ha tenuto concerti nei più importanti teatri. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale quali il "Diapason d’Or", il "Premio Abbiati" (come miglior solista del 2016) e il "Premio Edison" in Olanda. Nel ruolo di direttore-solista, Lonquich collabora stabilmente con la Camerata Salzburg, l’Orchestra da Camera di Mantova - con cui in particolare ha svolto un lavoro di ricerca e approfondimento sull’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di Mozart - e ha suonato con la Royal Philharmonic Orchestra, la Filarmonica della Scala di Milano, l’Orchestra della Radio di Francoforte, la Deutsche Kammerphilarmonie, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs Elysées. Di particolare rilievo è stato il progetto con l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI nel quale, in cinque differenti concerti, è stata presentata l’integrale delle Sinfonie di Schubert accostate ai Concerti per pianoforte di Beethoven. Si esibisce regolarmente per l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con cui dalla stagione 2011/12 collabora anche come direttore-solista.

Inoltre, nei suoi concerti appare spesso nella doppia veste di pianista e fortepianista spaziando da C.P.E. Bach a Schumann e Chopin, del quale ha inciso, su un pianoforte Erard insieme a Philippe Herreweghe, il Concerto in fa minore per il Frederick Chopin Institute. Dopo aver effettuato incisioni per EMI dedicate a Mozart, Schumann e Schubert, ha iniziato una collaborazione con la ECM registrando musica pianistica francese dell’inizio del XX secolo con gli Improptus di Fauré, Gaspard de la nuit di Ravel e i Préludes di Messiaen. Recentemente ha inciso, sempre per ECM, la Kreisleriana di Schumann e la Partita di Holliger e un CD interamente dedicato a Schubert.

 

>> Gli abbonati del Teatro Nuovo Giovanni da Udine potranno accedere gratuitamente presentando all'ingresso l'abbonamento 2018/2019.

 

venerdì 26 ottobre 2018
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto