immagine VII Stazione – Hiroshima: il centenario di Luigi Candoni in un film  giovedì 28 ottobre al Visionario di Udine

VII Stazione – Hiroshima: il centenario di Luigi Candoni in un film giovedì 28 ottobre al Visionario di Udine

A cento anni dalla nascita del drammaturgo carnico Luigi Candoni, il Teatri Stabil Furlan, in co-produzione con l’Associazione Culturale “Luigi Candoni” di Arta Terme e la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni Da Udine, per un progetto promosso in collaborazione con Far East Film Festival, presenta al Cinema Visionario di via Asquini a Udine, giovedì 28 ottobre alle ore 20.30, la prima proiezione del mediometraggio “Stazione VII – Hiroshima”.

Tratto dall’”Edipo a Hiroshima” che Candoni scrisse per il teatro nel 1961, il video d’arte in prima visione trae anzitutto ispirazione dalle indicazioni di regia che l’autore aveva previsto per la scena, con l’utilizzo di suggestioni pluri-sensoriali, visive ed acustiche, intrecciate al parlato.

Il testo dell’opera nella sua veste cinematografica è stato tradotto nella variante carnica da Carlo Tolazzi, ed il video, nel quale compaiono anche i “Gong per Hiroshima” realizzati da Luciano Ceschia nel 1961, è stato girato dal giovane video-maker carnico Mike Tessari, per la fotografia di Marco Giusti, all’interno del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, utilizzando anche riprese effettuate con un drone di ultima generazione, con le musiche composte appositamente da Mariano Bulligan e le maschere antropomorfe realizzate da Brat Teatro. Vi hanno partecipato gli attori Marco Rogante, Giuliano Bonanni e Chiara Donada. L’idea originale è del direttore del Teatri Stabil Furlan Massimo Somaglino, che con la collaborazione del direttore artistico dell’associazione Candoni, Giuliano Bonanni, ha anche coordinato il lavoro.

Il video “Stazione VII – Hiroshima” sarà introdotto da una breve conversazione condotta da Paolo Patui ed oltre agli autori sarà presente anche il presidente del Teatro Nuovo Giovanni Da Udine Gianni Nistri, che in qualità di attore partecipò nel 1975 all’allestimento del testo di Candoni “Strissant vie pe gnot”, unica opera del drammaturgo scritta in friulano, diretta allora da Rodolfo Castiglione. Per informazioni: visionario.movie e teatristabilfurlan.it.

giovedì 21 ottobre 2021
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto