La Budapest Festival Orchestra di Iván Fischer debutta al Giovanni da Udine

La Budapest Festival Orchestra di Iván Fischer debutta al Giovanni da Udine
Nuovo attesissimo appuntamento con la grande musica sinfonica e interpreti d’eccezione al Giovanni da Udine, il terzultimo di una ventesima stagione destinata a lasciare il segno nella storia del teatro. Lunedì 3 aprile, con inizio alle ore 20.45, si esibirà infatti per la prima volta quella che, come ha scritto il “New York Times”, è probabilmente la migliore orchestra del mondo, la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer.
 
Per questa strepitosa compagine ogni aggettivo può sembrare riduttivo: ospite dei più importanti festival internazionali – Salisburgo, Edimburgo, Berlino, Lucerna - al pari dei Berliner e dei Wiener Philharmoniker, vincitrice di due Gramophone Awards (gli Oscar della musica classica) la Budapest Festival Orchestra è stata fondata nel 1983 dal grande maestro ungherese Iván Fischer che ha saputo innalzarla in breve tempo ai vertici del successo mondiale. E sarà proprio questo eccezionale direttore a condurla lungo un programma interamente dedicato al repertorio d’elezione della “sua” orchestra: la Rapsodia ungherese n. 1 con al cymbalom il formidabile Oszkar Ökrös, e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Franz Liszt dove il talentuoso pianista croato Dejan Lazić si distinguerà nel ruolo di solista.
 
A conclusione, in prima esecuzione assoluta al Giovanni da Udine, il grandioso poema sinfonico Also sprach Zarathustra di Richard Strauss al cui famosissimo attacco si sono ispirate le colonne sonore di grandi film (uno fra tutti 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrick) e spot pubblicitari. Proprio su questa parte del programma, sempre lunedì 3 aprile ma alle 17.30, il compositore Alessandro Solbiati incentrerà una conferenza a ingresso libero nel foyer del Giovanni da Udine. L’incontro fa parte della serie “Prima del Concerto” dedicata alla conoscenza di tre grandi monumenti sinfonici fra Ottocento e Novecento storico.
 
Oltre che come direttore musicale della Budapest Festival Orchestra, del Konzerthaus e della Konzerthausorchester di Berlino nonché come direttore ospite delle migliori orchestre del mondo come i Berliner Philharmoniker, Iván Fischer si è distinto anche nel ruolo di compositore: i suoi lavori sono stati eseguiti negli Stati Uniti, in Olanda, Belgio, Ungheria, Germania ed Austria. Intensi tour internazionali e una serie di acclamate registrazioni discografiche per Philips Classics e Channel Classics hanno contribuito alla sua reputazione come uno dei massimi direttori d’orchestra del mondo.
 
Nato a Zagabria, Dejan Lazić si è esibito in recital e da solista con orchestra nei maggiori teatri d’Europa, Nord e Sud America, Asia e Australia ed è stato invitato da numerosi festival internazionali. Nel 2008 ha debuttato al Lincoln Center di New York con la Budapest Festival Orchestra e Iván Fischer ed alla Royal Festival Hall di Londra con London Philharmonic Orchestra e Kirill Petrenko. Attivo anche come compositore, attualmente è impegnato nella scrittura del suo primo concerto per pianoforte e orchestra.
Info e biglietteria: Ticket disponibili presso la biglietteria del Teatro (via Trento 4 – Udine dalle 16.00 alle 19.00 eccetto domenica e giorni festivi; tel. 0432 248418, biglietteria@teatroudine.it). Biglietteria attiva anche al temporary ticket store del teatro presso la Libreria Feltrinelli di via Canciani a Udine (tutti i mercoledì con orario 10.00-13.00 e 13.30-18.00) e ai siti www.teatroudine.it e www.vivaticket.it

BUDAPEST FESTIVAL ORCHESTRA
IVÁN FISCHER
direttore
DEJAN LAZIĆ pianoforte
OSZKAR ÖKRÖS cymbalom
Franz Liszt Rapsodia ungherese n. 1 in fa minore
Franz Liszt Concerto n. 2 in la maggiore per pianoforte e orchestra
Richard Strauss Also sprach Zarathustra, poema sinfonico op. 30
 

Pubblicato mercoledì 29 marzo 2017

facebook twitter google pinterest